Tu sei qui

The Cambridge companion to Religion and Science

Peter Harrison
a cura di

Cambridge University Press,
Cambridge (UK) 2010
Anno di edizione originale: 2009
ISBN: 9781139798785

Di dimensioni più ridotte rispetto ad altri volumi della affermata collana Cambridge Companions, il presente volume riunisce 15 voci autorevoli con lo scopo di illustrare come lo sviluppo scientifico della seconda metà del XX secolo nei campi della cosmologia, della biologia, della chimica e delle neuroscienze, abbia aperto il fronte ad una serie di interrogativi filosofici superando quella visione puramente materialistica e positivistica della scienza, più comune nella prima metà di quel secolo. Il volume curato da Peter Harrison, storico della scienza succeduto a John Hedley Brooke sulla cattedra “Science and Religion” dell’Università di Oxford, intitolata ad Andreas Idreos, è diviso in tre parti: I. Historical Interactions; II. Religion and Contemporary Science; III. Philosophical Perspectives. Vi contribuiscono, fra gli altri, alcuni scienziati (Simon Conway Morris, William Stoeger, Fraser Watts), storici della scienza (David Lindberg, John Brooke, Ron Numbers), autori operativi nell’ambito della teologia cattolica e protestante (John Haught, Nancey Murphy, Micheal Ruse). Segnaliamo gli interventi: Science and Secularization (J.H. Brooke); Atheism, Naturalism and Science: three in one? (M. Ruse); Science, God and Cosmic Purpose (J. Haught). Chiude il libro una bibliografia ragionata organizzata attorno ai titoli dei 14 diversi contributi, oltre ad un’altra bibliografia questa volta raggruppante tematiche che gli autori riconoscono non coperte dai loro articoli. Il profilo dei contributi è di sintesi e di buon valore storico, sebbene la collana dei Cambridge Companions abituava ad una ricchezza analitica e documentale non presente in questo volume, perché probabilmente, su questo tema, richiesta ad opere di carattere enciclopedico.