Tu sei qui

Guida ai siti web dedicati allo Space Telescope

Matteo Bonato
Aprile 2010

Sito ufficiale US, in lingua inglese, prodotto dall’Office of Public Outreach (OPO) dello Space Telescope Science Institute (STScI), ufficio che si occupa della divulgazione e della condivisione con il pubblico dei risultati e delle scoperte dell’Hubble Space Telescope (HST).

Indirizzo sito web: www.hubblesite.org

È un portale dedicato interamente all’HST e alle affascinanti immagini inviate da questo a Terra. Il sito è rivolto ad un pubblico ampio, con un grado di complessità dei contenuti non elevato. Propone diverse interessanti sezioni, tutte molto ricche di contributi multimediali. Nella sezione “NewsCenter” è contenutauna collezione completa ed aggiornata di notizie su scoperte e risultati dell’HST, dal 1990 ad oggi.

In “Gallery” è presente una raccolta di materiale multimediale (immagini, filmati, sfondi per desktop) scaricabile gratuitamente e, per quanto riguarda le immagini, in differenti risoluzioni.

In “Hubble Discoveries” vengono proposti approfondimenti sui principali argomenti astrofisici, oggetti d’indagine dell’HST.

La sezione “Hubble Telescope” è dedicata alla presentazione della tecnologia utilizzata per la costruzione del telescopio spaziale e della strumentazione ottica di cui è dotato.

Explore Astronomy” e “Education&Museums” sono due sezioni dedicate alla didattica, rivolte quindi principalmente ad insegnanti e studenti, ricche di stimolante materiale didattico, giochi e quiz astronomici, oltre a spunti originali per ricerche e approfondimenti.
Hubblesite.org è un sito di facile navigazione, che consente di acquisire una conoscenza di base sull’HST, ma anche, per i più appassionati, permette di approfondire, in modo spesso piacevole, svariate tematiche ad esso associate. Vincitore più volte e in diverse categorie di Webby Awards (i cosiddetti “Oscar del web”), hubblesite.org è sicuramente il miglior sito dedicato all’HST, sia a livello di contenuti che a livello di realizzazione grafica e navigabilità.


 

Sito ufficiale europeo, in lingua inglese, prodotto dalla European Space Agency (ESA), l’agenzia spaziale europea che ha cooperato con la National Areonautic and Space Administration (NASA) alla missione dello HST (Hubble Space Telescope)

Indirizzo sito web: www.spacetelescope.org

Portale dedicato interamente all’HST, con contenuti rivolti ad un pubblico ampio.

Nella sezione “News” è presente un archivio di notizie, dal 1999 ad oggi, riguardanti principalmente i risultati scientifici ottenuti grazie alle immagini dell’HST.

Nella sezioni “Images” e “Videos” sono contenuti, rispettivamente, un ricco archivio di immagini ottenute dall’HST e una collezione di video, a carattere didascalico, dedicati principalmente ad origine ed evoluzione delle strutture cosmiche.

Il sito propone anche una sezione, intitolata “About Hubble”, riguardante la storia del telescopio spaziale.

La sezione “Science” tratta invece, in modo esaustivo, i settori di indagine astrofisica per i quali il contributo apportato dall’HST è stato determinante.

La sezione “Kids & Teachers” è dedicata alla didattica, sebbene offra risorse più limitate di altri siti Spacetelesope.org è un sito di facile navigazione, meno ricco di contenuti rispetto ad “hubblesite.org”.


 

Sito in lingua inglese dedicato alla missione Hubble e prodotto dalla Agenzia Spaziale NASA.

 

Indirizzo sito web: www.nasa.gov/hubble

Nel sito, rivolto anch’esso al grande pubblico, viene posto l’accento principalmente sulle operazioni di lancio del telescopio spaziale e sulle quattro missioni di servizio, cioè le missioni di manutenzione periodica (riparazione di guasti ed installazione di nuovi componenti).

Nelle sezioni “The Hubble Story” e “Servicing Missions” vengono ripercorse le tappe della storia dell’HST, dal lancio all’ultima missione di servizio.

Nella sezione “Spacecraft & Instruments” vengono illustrate sinteticamente le caratteristiche tecniche del telescopio e della strumentazione di cui è composto.

Contributi multimediali di sicuro interesse sono le immagini ottenute dall’HST, contenute nella sezione “Multimedia”, e alcuni interessanti video in HD (aventi spesso toni trionfalistici), presenti nella sezione “Hubble HD Video”, principalmente dedicati alle missioni spaziali di servizio, in cui si possono osservare le passeggiate spaziali degli astronauti e le operazioni che precedono il lancio degli shuttle.

Si tratta, tuttavia, di un sito non sempre di facile navigazione, che costituisce in ogni caso un utile strumento per chi voglia approfondire in maggiore dettaglio tecnico le missioni spaziali associate all’HST.


Sito dedicato allo Hubble Space Telescope interamente in lingua italiana.

Indirizzo sito web: www.vialattea.net/hubble

Unico sito autorevole in lingua italiana dedicato all’HST, anche se ovviamente meno ricco di contenuti rispetto ai siti ufficiali internazionali sul telescopio. Nella sezione “Il telescopio spaziale” vengono analizzate in modo particolareggiato la strumentazione di cui è composto l’HST, la tecnologia che è stata utilizzata per realizzarlo e la metodologia di funzionamento. In “Dietro l’immagine” viene spiegato come vengono realizzate le immagini dal telescopio. Da “Indice cronologico” e da “Indice tematico” si accede ad una raccolta completa di immagini dell’HST, con le didascalie in italiano, specialmente utili per chi si occupa di divulgazione dell’astronomia e voglia accedere modo sintetico ad informazioni scientifiche precise. Questo sito, di facile navigazione, costituisce sicuramente un valido strumento per chi desideri avere una conoscenza di base sull’HST, ma non abbia dimestichezza con la lingua inglese.


Sito in lingua inglese prodotto dal gruppo “Hubble Heritage Project” dello Space Telescope Science Institute (STScI), centro operativo scientifico dell’HST e del James Webb Space Telescope (JWST)

Indirizzo sito web: http://heritage.stsci.edu/commonpages/art/visuals/index.html

Sito originale, e spesso sorprendente, dedicato ad opere artistiche aventi come tema principale l’HST od ispirate alle immagini del telescopio spaziale. Il sito contiene una raccolta di poesie, storie, dipinti, fotomontaggi, collages, composizioni musicali e danze, tutte aventi come fonte d’ispirazione l’HST e le immagini da esso prodotte. Gli ideatori di questo progetto si erano posti l’obiettivo di realizzare “uno strumento in grado di ampliare la visione umana, capace di costruire un ponte tra gli sforzi degli scienziati ed il pubblico”. Il sito, periodicamente aggiornato e di facile navigazione, ha avuto un notevole risalto sui mass media americani (ad esempio sul quotidiano “The Washington Times” e sulla rete televisiva “MSNBC”). Il sitoè ricco di materiale e di piacevole navigazione.