Tu sei qui

Il libro della natura

«Altri, per trovare Dio, leggono un libro. È un gran libro la stessa bellezza del creato: guarda, considera, leggi il mondo superiore e quello inferiore. Dio non ha tracciato con l'inchiostro lettere per mezzo delle quali tu lo potessi conoscere. Davanti ai tuoi occhi ha posto ciò ch'egli ha creato. Perché cerchi una voce più forte? Grida verso di te il cielo e la terra: “Io sono opera di Dio”.»

s. Agostino, Sermones, 68, 6.

Agostino di Ippona
Dataordinamento decrescente Titolo Opera
430 La metafora del Libro della Natura: selezione di pagine agostiniane

brani scelti dalle opere di s. Agostino

Massimo il Confessore
Dataordinamento decrescente Titolo Opera
662 La Natura e la Scrittura in prospettiva cristocentrica

da Ambigua ad Johannem, 10

Bonaventura da Bagnoregio
Dataordinamento decrescente Titolo Opera
1273 Il mondo è "vestigio della sapienza di Dio"

da Collationes in Hexämeron, XII, 14-17 - XIII, 12

1274 La metafora del Libro della Natura: una selezione di pagine di Bonaventura

brani scelti da alcune opere di Bonaventura da Bagnoregio

Raimondo di Sabunde
Dataordinamento decrescente Titolo Opera
1436 La scienza del libro delle creature

dal Prologo alla Theologia Naturalis seu Liber Creaturarum

Tommaso Campanella
Dataordinamento decrescente Titolo Opera
1639 L’importanza del Libro della natura per il lavoro dei teologi

dalla Apologia per Galileo

John Ray
Dataordinamento decrescente Titolo Opera
1691 L'importanza della storia naturale e della filosofia sperimentale

da La sapienza di Dio manifestata nelle opere della creazione

Antonio Stoppani
Dataordinamento decrescente Titolo Opera
1878 Lo studio della natura come elemento educativo

da una conferenza rivolta ad un gruppo di giovani, a Firenze

Giuseppe Tanzella-Nitti
Dataordinamento decrescente Titolo Opera
2003 Il libro della natura e i suoi rapporti con la Rivelazione

da Teologia e scienza. Le ragioni di un dialogo