Tu sei qui

Archivio segnalazioni e notizie

29 novembre 2016

La comunità accademica ha perso Ludovico Galleni, fra i massimi esponenti italiani dello studio dei rapporti fra teologia e scienze. Conobbi Ludovico nel 1992, in occasione di un Convegno dell’ESSSAT (European Society for the Study of Science and Theology), del cui Consiglio di direzione aveva fatto parte per diversi anni. Pur nella diversità delle sensibilità e dei percorsi biografici, registrammo sempre e in ogni occasione una preoccupazione comune: liberare il confronto fra teologia e scienze dagli stereotipi ed avviarlo verso un rapporto speculativamente fecondo e socialmente produttivo. Da quel momento rimasi profondamente colpito non solo dalla sua passione per la scienza, ma anche dal suo sincero interesse per il ruolo che lo scienziato credente doveva per lui occupare nella Chiesa, disposto a segnalare strade nuove, disposto forse a soffrire qualche incomprensione, ma sempre affascinato dai più ampi orizzonti teologici e cristologici entro i quali la visione scientifica proiettava la sua fede. Ludovico appartiene ormai a questi orizzonti e a quel “futuro dell’uomo” di cui tanto spesso e con tanto entusiasmo sapeva parlarci, guidato dalle pagine e dalla visione di Pierre Teilhard de Chardin. Ci lascia l’esempio di uno studioso rigoroso, responsabile e appassionato; ci consegna la testimonianza di un cristiano desideroso di servire la Chiesa e di indicarle temi importanti da valorizzare, nuove strade da percorrere.

Nato il 29 dicembre 1947, Ludovico Galleni era stato professore associato di Zoologia generale ed Etica Ambientale presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Pisa ed era attualmente docente di Scienze e Teologia presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Nicolò Stenone” della medesima città. Noto al grande pubblico per la sua prima opera di sintesi Scienza e fede. Proposte per una sintesi feconda (Queriniana, Brescia 1992), Galleni raccoglieva in quel volume le linee guida del suo pensiero, in gran parte ispirato ai lavori del paleontologo e sacerdote gesuita Pierre Teilhard de Chardin. Sincero credente e difensore appassionato della vocazione e dell’impegno sociale del cristiano, Galleni si era adoperato per sensibilizzare la Chiesa cattolica alle nuove prospettive recate dalle scienze. Aveva dedicato energie ed interesse ai problemi ecologici, riflettendo in numerosi interventi sulla custodia responsabile del pianeta e su come tale responsabilità fosse necessariamente parte di un’etica di ispirazione cristiana.

Laureatosi in Scienze Naturali all’Università di Pisa nel 1970, gli studi scientifici di Galleni si erano sviluppati soprattutto nel campo della biologia evoluzionistica, con particolare riferimento, negli ultimi anni, all’evoluzione cromosomica e alla ricerca di modelli matematici capaci di rappresentare le probabilità delle mutazioni genetiche e la loro trasmissione ereditaria. Ludovico Galleni aveva acquistato notorietà in Italia e all’estero soprattutto per i suoi lavori su Pierre Teilhard de Chardin, ai cui scritti originali e corrispondenza inedita aveva avuto accesso in diversi suoi soggiorni di studio in Francia. Di Teilhard non soltanto aveva studiato con profondità l’opera scientifica, ma ne aveva fatta sua anche la visione filosofica e mistica. L’intuizione centrale del paleontologo gesuita che vedeva la vita sul pianeta, e nell’universo, come un “muoversi verso” era stata riproposta da Galleni in più contesti, con molteplici applicazioni. La sua esposizione del pensiero dello scienziato francese era sempre appassionata, sentita, illuminante, capace di trasportare gli ascoltatori in un ordine di comprensione che sapeva leggere il passato e anticipare il futuro.

Autore di articoli scientifici e di divulgazione in molte importanti riviste internazionali, fra cui Zygon, Ludovico Galleni aveva ricoperto per molti anni il ruolo di editor della rivista Il futuro dell’uomo e partecipato ai Consigli di redazione di riviste impegnate nella didattica delle scienze e nella formazione scolastica, come Nuova Secondaria e Antropologia e Psicologia. Aveva inoltre ricoperto importanti cariche scientifiche ed organizzative all’interno delle principali organizzazioni attive nel mondo dei rapporti fra scienze e teologia. Era stato membro del Comitato direttivo della Società Europea per lo studio di Scienza e Teologia (ESSAT), membro del Comitato consultivo europeo del Centro di Teologia e Scienze Naturali (CTNS) di Berkeley, coordinatore di biologia presso l’International Research Area on Foundations of Sciences (IRAFS) della Pontifica Università Lateranense, membro fondatore della Società Internazionale di Scienze e Religione. Aveva partecipato al Comitato Scientifico del Dizionario Interdisciplinare di Scienza e Fede (curato da G. Tanzella Nitti e A. Strumia), per il quale aveva scritto le voci Evoluzione e Teilhard de Chardin.

Gli amici che hanno condiviso con lui riflessioni e dibattiti durante gli incontri del gruppo “Scienza e Fede”, originariamente avviato dal prof. Giovanni Prodi, mancato nel 2010, lo ricordano con particolare commozione. Ludovico Galleni aveva per molti anni preso parte alle riunioni semestrali del Gruppo, insieme a docenti universitari di tutta Italia, successivamente suddiviso in due sottogruppi, quello del Nord, intitolato al matematico pisano, e quello del sud, intitolato al chimico fisico Giuseppe del Re, mancato nel 2009. A questi incontri di studio aveva più volte fattivamente contribuito, sia con le sue riflessioni orali, sia con le sue apprezzate relazioni scritte.

Fra i numerosi volumi di Galleni ricordiamo Biologia (La Scuola, Brescia 2000), Darwin, Teilhard de Chardin e gli altri. Le tre teorie dell'evoluzione (Felici, Pisa 2009), L'atomo sperduto. Il posto dell'uomo nell'universo (San Paolo, Cinisello Balsamo 2014), Verso la Noosfera. Dall'universo ordinato alla Terra da costruire (San Paolo, Cinisello Balsamo 2016).

G. Tanzella-Nitti

© 2016 DISF - Documentazione Interdisciplinare di Scienza e Fede

31 ottobre 2016

Tre premi di laurea di 5.163.33 Euro ciascuno, sono stati banditi dal Comune di Milano in ricordo dell'avv. Giorgio Ambrosoli. I premi saranno assegnati a laureati o ricercatori che abbiano approfondito il tema dell'etica applicata all'attività economica.

La scadenza per inviare la domanda è fissata al 31 ottobre 2016.

Il premio è rivolto a giovani laureati o ricercatori che abbiano approfondito il tema, sempre più vitale per una Nazione libera e democratica, dell’etica applicata all’attività economica e che in tale prospettiva abbiano discusso una tesi avente ad oggetto: a) I fenomeni di corruzione nel senso più ampio, ancorché non perseguibili penalmente, che inquinano la vita economica nella sfera pubblica e privata; b) Ilrapportotraeconomialegaleedeconomiacriminaleanchedistampomafiosocontutte le implicazioni di carattere giuridico, o economico finanziario, o socio politico e preferibilmente in prospettiva interdisciplinare; c) I rimedi atti a contrastare comportamenti criminosi, illegali e comunque contrari all’etica. Le tesi di laurea o di dottorato partecipanti dovranno essere state discusse presso le Università italiane nel periodo compreso tra il 1° marzo 2015 ed il 29 febbraio 2016 e dovranno pervenire tra l’8 agosto 2016 ed entro il 31 ottobre 2016; per le tesi inviate a mezzo posta e pervenute oltre tale data farà fede il timbro di ricezione postale, a:

COMUNE DI MILANO - GABINETTO DEL SINDACO 
Servizio Affari Legali, Nomine Incarichi
Piazza Scala 2 - 20121 MILANO.

Scarica il bando

30 settembre 2016

E’ indetto il concorso, per soli titoli, a 12 posti per l’ammissione alla Scuola di formazione e ricerca su “Dinamiche della creatività negli ambiti scientifico-tecnico, speculativo e artistico”, riservato a giovani studiosi in possesso, come requisito minimo, del titolo di laurea magistrale o equipollente.

Direttori della scuola saranno Giandomenico Boffi (Università degli Studi Internazionali di Roma), direttore di SEFIR, e Carlo Cirotto (Università di Perugia).

La scuola, organizzata d’intesa con la Diocesi di Perugia, si svolgerà presso il centro congressi dell’Hotel Giò di quella città, dalla cena di mercoledì 9 novembre 2016 fino al pranzo di sabato 12. I vincitori del concorso fruiranno di vitto e alloggio gratis e avranno diritto al rimborso delle spese di viaggio di andata e ritorno (su presentazione dei biglietti originali e comunque per una cifra complessiva non superiore a 200 euro). A ogni vincitore del concorso che, contestualmente alla domanda di partecipazione, abbia proposto un poster sui propri interessi di ricerca, poster poi accettato dai direttori della scuola, sarà altresì consentito di partecipare alle poster session serali, ricevendo un compenso di 400 euro per tale partecipazione.

Per ulteriori informazioni consulta il bando a cui è allegata la domanda di partecipazione della Scuola

28 settembre 2016

Mercoledì 28 settembre, presso la Casina Pio IV, si terrà una giornata di studio per valutare la recezione e l’impatto della Laudato si’ dal titolo "Laudato si'" e la strada che conduce al COP22 a Marrakech. L'incontro è stato convocato dalla Pontificia Accademia delle Scienze e il Pontificio Consiglio di Giustizia.

Occasione della giornata di studio è voler riflettere sulla Lettera Enciclica a un anno dalla sua pubblicazione e, parallelamente, il trovarsi a quasi a un anno dallo storico accordo denominato COP21.

Oltre ai membri delle due istituzioni, presenteranno le loro opinioni sull'Enciclica anche studiosi ed esperti di vari settori. Le presentazioni sono volte a mettere in luce il consenso scientifico che riflette, la guida morale che offre ed i cambiamenti economici e sociali che auspica. L'attenzione sarà rivolta particolarmente alle sfide che il COP22 dovrà affrontare durante le sessioni in Marocco dal 7 al 18 novembre 2016.

24 luglio 2016

L'Associazione per l'Insegnamento della Fisica (AIF), con il contributo della famiglia Prat, per onorare la memoria del Consigliere scomparso Antonella Bastai Prat, bandisce un premio dell'importo di 1.000 Euro per un’attività didattica con caratteristiche innovative e di ricerca, che sia stata svolta nell’ultimo anno scolastico 2015-16 nelle scuole italiane di ogni ordine e grado, per contribuire al miglioramento dell’apprendimento scientifico dei giovani ed accrescere la padronanza dell’azione didattica da parte dell’insegnante sulla fisica.

Scadenza per la presentazione delle domande: 24 luglio 2016.

Il premio verrà assegnato in occasione del Congresso Nazionale AIF 2016.

Scarica il bando

Per ulteriori informazioni contattare la Professoressa Marisa Michelini: marisa.michelini@uniud.it

26 giugno 2016

Per promuovere la diffusione delle conoscenze di Fisica e la crescita della cultura scientifica del Paese, la Società Italiana di Fisica bandisce, per l'anno 2015, un Concorso per l'assegnazione di un premio dell'importo di Euro 2.000,00 (euro duemila).

Le norme di partecipazione al Concorso sono le seguenti:

1.Il premio verrà assegnato a un laureato in Fisica (laurea specialistica/magistrale) che negli ultimi cinque anni abbia effettuato o promosso un'importante attività di diffusione della cultura scientifica.

2.La domanda di ammissione al Concorso, recante le generalità, il recapito e il codice fiscale del concorrente, deve essere effettuata per le vie telematiche utilizzando l'apposito modulo scaricabile da questa pagina.  Ogni domanda (o proposta) completa della relativa documentazione dovrà pervenire per posta elettronica all'indirizzo premio.outreach@sif.it entro il 26 giugno 2015.

3.Alla domanda il concorrente dovrà unire, sempre per le vie telematiche, i seguenti documenti: 1.il curriculum vitæ et studiorum; 2. una relazione che illustri le attività di diffusione della cultura scientifica prodotte o promosse dal candidato; 3. lettere di sostegno di 1-3 referees;

4. ogni altro documento ritenuto utile ai fini del Concorso stesso.

Oltre alle autocandidature, saranno anche prese in esame proposte motivate, a favore di terzi, formulate come specificato al punto 2) da un Socio SIF e inviate entro il NUOVA SCADENZA 26 giugno 2015 al Presidente della Società Italiana di Fisica.

5. Il ritardo nella presentazione o nell'arrivo della domanda con la relativa documentazione, qualunque ne sia la causa, anche non imputabile al candidato, comporterà l'inammissibilità dell'aspirante al Concorso.

6.Il vincitore sarà scelto da una Commissione scientifica nominata dal Consiglio di Presidenza della SIF. Il giudizio della Commissione è insindacabile.

7.Il premio verrà conferito in occasione del prossimo 101° Congresso Nazionale della Società Italiana di Fisica che si terrà a Roma, 21-25 Settembre 2015.

Informazioni:

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata della Società Italiana di Filosofia

26 giugno 2016

Per onorare la memoria del Professor Antonio Stanghellini, la Società Italiana di Fisica bandisce, ogni tre anni, un concorso ad una borsa di Euro 1.500,00 (euro millecinquecento) destinata a un giovane laureato in Fisica per svolgere attività di ricerca.

Le norme di partecipazione al Concorso per l'anno 2015 sono le seguenti:

1.Sono ammessi al Concorso coloro che abbiano conseguito una laurea quadriennale oppure una laurea specialistica/magistrale in Fisica presso una Università italiana nel periodo compreso fra il 1° gennaio 2012 e il 31 dicembre 2014, discutendo una tesi di Fisica Teorica.

2.La domanda di ammissione al Concorso, recante le generalità, il recapito e il codice fiscale del concorrente, deve essere effettuata per le vie telematiche utilizzando l'apposito modulo scaricabile da questa pagina. Ogni domanda completa della relativa documentazione dovrà pervenire per posta elettronica all'indirizzo borsa.stanghellini@sif.it entro il 26 giugno 2015.

3.Alla domanda il concorrente dovrà unire, sempre per le vie telematiche, i seguenti documenti: 1.il curriculum degli studi universitari, rilasciato dall'Università dove si è laureato, comprovante le votazioni ottenute e la data del conseguimento della laurea; 2.l'elenco delle pubblicazioni; 3. un piano dettagliato di utilizzazione della borsa, in relazione con l'attività svolta, gli interessi di ricerca del candidato e il periodo previsto per l'utilizzo; 4. una lettera di presentazione; 5.ogni altro documento ritenuto utile ai fini del Concorso stesso.

4.Il ritardo nella presentazione o nell'arrivo della domanda con la relativa documentazione, qualunque ne sia la causa, anche non imputabile al candidato, comporterà l'inammissibilità dell'aspirante al concorso.

5. Il vincitore sarà scelto da una Commissione scientifica nominata dal Consiglio di Presidenza della SIF. Il giudizio della Commissione è insindacabile.

6. La borsa verrà conferita in occasione del prossimo 101° Congresso Nazionale della Società Italiana di Fisica che si terrà a Roma, 21-25 Settembre 2015.

Informazioni:

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata della Società Italiana di Fisica

15 giugno 2016

Per onorare la memoria del Professor Giuliano Preparata, la Società Italiana di Fisica, grazie al contributo dell'Associazione per la Fondazione "Giuliano Preparata", attribuisce ogni anno un premio per un giovane laureato in Fisica dell'importo di Euro 1.500,00 (euro millecinquecento).

Le norme di partecipazione al Concorso per l'anno 2016 sono le seguenti: 1. Sono ammessi al Concorso i Soci della Società Italiana di Fisica che abbiano fatto pervenire la quota sociale per l'anno 2016 entro il 15 giugno 2016 (*) e che abbiano conseguito una laurea specialistica/magistrale in Fisica dopo il 1° gennaio 2013, discutendo una tesi di Fisica Teorica su argomenti di fenomenologia delle particelle elementari, onde gravitazionali, fisica dei neutrini e struttura della materia.

2.La domanda di ammissione al Concorso, recante le generalità e il recapito del concorrente, deve essere effettuata per le vie telematiche utilizzando l'apposito modulo scaricabile da questa pagina. Ogni domanda completa della relativa documentazione dovrà pervenire per posta elettronica all'indirizzo premio.preparata@sif.it entro il 15 giugno 2016.

3.Alla domanda il concorrente dovrà unire, sempre per le vie telematiche, i seguenti documenti: 1.un'attestazione degli studi universitari, rilasciata dall'Università o autocertificata ai sensi del Dpr 445/2000, comprovante le votazioni ottenute e la data del conseguimento della laurea; 2. una breve relazione scientifica illustrante l'attività di ricerca svolta; 3. l'elenco delle pubblicazioni; 4. ogni altro documento ritenuto utile ai fini del Concorso.

4.Il candidato dovrà fornire a corredo della domanda almeno una lettera di presentazione (non più di 300 parole) secondo le seguenti modalità: il referee, di Istituzione diversa da quella di appartenenza del candidato, invierà la lettera in formato .pdf per posta elettronica all'indirizzo premio.preparata@sif.it entro il 15 giugno 2016 indicando nell'oggetto "Premio Preparata - nome e cognome del candidato".

5.Il ritardo nella presentazione o nell'arrivo della domanda con la relativa documentazione, qualunque ne sia la causa, anche non imputabile al candidato, comporterà l'inammissibilità dell'aspirante al Concorso.

6.Il vincitore sarà scelto da una Commissione scientifica nominata dal Consiglio di Presidenza della SIF. Il giudizio della Commissione è insindacabile.

7.Il premio verrà conferito in occasione del prossimo 102° Congresso Nazionale della Società Italiana di Fisica che si terrà a Padova, 26-30 Settembre 2016.

(*) Eccetto per i Soci Invitati

Informazioni:

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata della Società Italiana di Fisica

15 giugno 2016

Per onorare la memoria del Professor Piero Brovetto, la Società Italiana di Fisica, grazie al contributo della moglie Vera Maxia, attribuisce ogni anno per 3 anni un premio per un giovane laureato in Fisica dell’importo di Euro 1.500,00 (euro millecinquecento).

Le norme di partecipazione al Concorso per l'anno 2016 sono le seguenti:

  1. Sono ammessi al Concorso i Soci della Società Italiana di Fisica che abbiano fatto pervenire la quota sociale per l'anno 2016 entro il 15 giugno 2016 (*) e che abbiano conseguito una laurea specialistica/magistrale in Fisica dopo il 1° gennaio 2013, discutendo una tesi su un argomento di Fisica Sperimentale della Materia.
  2. La domanda di ammissione al Concorso, recante le generalità e il recapito del concorrente, deve essere effettuata per le vie telematiche utilizzando l'apposito modulo scaricabile da questa pagina. Ogni domanda completa della relativa documentazione dovrà pervenire per posta elettronica all'indirizzo premio.brovetto@sif.it entro il 15 giugno 2016.
  3. Alla domanda il concorrente dovrà unire, sempre per le vie telematiche, i seguenti documenti:
    1. un'attestazione degli studi universitari, rilasciata dall'Università o autocertificata ai sensi del Dpr 445/2000, comprovante le votazioni ottenute e la data del conseguimento della laurea;
    2. una breve relazione scientifica illustrante l'attività di ricerca svolta;
    3. l'elenco delle pubblicazioni;
    4. ogni altro documento ritenuto utile ai fini del Concorso.
  4. Il candidato dovrà fornire a corredo della domanda almeno una lettera di presentazione (non più di 300 parole) secondo le seguenti modalità: il referee, di Istituzione diversa da quella di appartenenza del candidato, invierà la lettera in formato .pdf per posta elettronica all'indirizzo premio.brovetto@sif.it entro il 15 giugno 2016 indicando nell'oggetto "Premio Brovetto - nome e cognome del candidato".
  5. Il ritardo nella presentazione o nell'arrivo della domanda con la relativa documentazione, qualunque ne sia la causa, anche non imputabile al candidato, comporterà l'inammissibilità dell'aspirante al Concorso.
  6. Il vincitore sarà scelto da una Commissione scientifica nominata dal Consiglio di Presidenza della SIF. Il giudizio della Commissione è insindacabile.
  7. Il premio verrà conferito in occasione del prossimo 102° Congresso Nazionale della Società Italiana di Fisica che si terrà a Padova, 26-30 Settembre 2016.

(*) Eccetto per i Soci Invitati.

Informazioni:

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata della Società Italiana di Filosofia

15 giugno 2016

Per onorare la memoria del Professor Vincenzo Ferraro, la Società Italiana di Fisica, grazie al contributo della Associazione Onlus Vincenzo Ferraro presieduta dalla promotrice Signora Maddalena Ferraro, attribuisce ogni anno un premio di Euro 1.000,00 (euro mille) destinato a un giovane ricercatore che abbia ottenuto un risultato significativo nell'ambito delle sue ricerche in Fisica dei Plasmi nello Spazio.

Le norme di partecipazione al Concorso per l'anno 2016 sono le seguenti:

  1. Sono ammessi al Concorso i Soci della Società Italiana di Fisica, laureati in Fisica (laurea specialistica/magistrale), che abbiano fatto pervenire la quota sociale per l'anno 2016 entro il 15 giugno 2016 (*) e di età non superiore ai 35 anni.
  2. La domanda di ammissione al Concorso, recante le generalitàe il recapito del concorrente, deve essere effettuata per le vie telematiche utilizzando l'apposito modulo scaricabile da questa pagina. Ogni domanda completa della relativa documentazione dovrà pervenire per posta elettronica all'indirizzo premio.ferraro@sif.it entro il 15 giugno 2016.
  3. Alla domanda il concorrente dovrà unire, sempre per le vie telematiche, i seguenti documenti:
    1. un'attestazione degli studi universitari, rilasciata dall'Università o autocertificata ai sensi del Dpr 445/2000, comprovante le votazioni ottenute e la data del conseguimento della laurea;
    2. una breve relazione scientifica illustrante l'attività di ricerca svolta;
    3. l'elenco delle pubblicazioni;
    4. ogni altro documento ritenuto utile ai fini del Concorso.
  4. Il candidato dovrà fornire a corredo della domanda almeno una lettera di presentazione (non più di 300 parole) secondo le seguenti modalità: il referee, di Istituzione diversa da quella di appartenenza del candidato, invierà la lettera in formato .pdf per posta elettronica all'indirizzo premio.ferraro@sif.it entro il 15 giugno 2016 indicando nell'oggetto "Premio Ferraro - nome e cognome del candidato".
  5. Il ritardo nella presentazione o nell'arrivo della domanda con la relativa documentazione, qualunque ne sia la causa, anche non imputabile al candidato, comporterà l'inammissibilità dell'aspirante al Concorso.
  6. Il vincitore sarà scelto da una Commissione scientifica nominata dal Consiglio di Presidenza della SIF. Il giudizio della Commissione è insindacabile.
  7. Il premio verrà conferito in occasione del prossimo 102° Congresso Nazionale della Società Italiana di Fisica che si terrà a Padova, 26-30 Settembre 2016.

(*) Eccetto per i Soci Invitati.

Informazioni:

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata della Società Italiana di Fisica

15 giugno 2016

Segnaliamo un Corso che sarà ospitato dal 13 al 19 luglio 2016 della Fondazione e Centro di Cultura Scientifica "Ettore Majorana" (EMFCSC) ad Erice. Scopo della Scuola è presentare lo stato dell'arte e le prospettive future della ricerca in ambito internazionale su diversi temi cruciali quali il problema energetico globale, il riscaldamento del pianeta, la reperibilità di materiali critici e le tecnologie per le diverse fonti energetiche: solare, termoelettrico, eolico, geotermico, biomasse, fuel cells, nucleare.

Il termine per le iscrizioni scade il 15 giugno 2016. Il Corso, promosso dalla Società Italiana di Fisica, che riunisce due prestigiose Scuole internazionali sull'Energia: la 3a edizione della EPS-SIF International School on Energy e la 5a edizione della Scuola Materials for Energy and Sustainability (69° corso della International School on Solid State Materials), co-organizzata da MRS, E-MRS e Eurosunmed Project.

Il programma prevede una serie di lezioni tenute da alcuni tra i maggiori esperti mondiali nel settore energetico, dei materiali e delle tecnologie per uno sviluppo sostenibile della nostra società, ma anche un coinvolgimento diretto degli studenti, i quali lavoreranno in gruppo per risolvere un problema inerente alle tematiche della Scuola a loro assegnato con una presentazione finale in aula davanti ai colleghi e ai docenti. Sarà inoltre a loro offerta la possibilità di presentare la propria attività di ricerca durante alcune poster sessions serali, in un’atmosfera altamente motivante, conviviale e molto informale.

15 giugno 2016

La Società Italiana di Fisica bandisce per l'anno 2016 un Concorso per promuovere il trasferimento tecnologico delle ricerche in Fisica, con lo scopo di incentivare e valorizzare le applicazioni industriali della Fisica e, conseguentemente, pubblicizzare il valore della Fisica nell'industria, incoraggiare la ricerca fisica nell'industria e promuovere la consapevolezza e l'interesse dei ricercatori sul ruolo della Fisica nello sviluppo dei prodotti commerciali.  Viene assegnato un premio di Euro 1.000,00 (euro mille) ciascuno a due giovani ricercatori, uno appartenente a una Ditta e l'altro a un'Università o Istituto/Ente di ricerca, che negli ultimi anni abbiano realizzato o promosso, con ricerche svolte in collaborazione, una significativa applicazione della Fisica a livello industriale. Inoltre, alla Ditta protagonista del trasferimento tecnologico viene attribuito un attestato di riconoscimento.

Informazioni:

Per maggiori informazioni visita il sito della Società Italiana di Fisica 

3 maggio 2016

La Scuola Internazionale Superiore per la Ricerca Interdisciplinare, promossa dal Centro di ricerca DISF, “Documentazione Interdisciplinare di Scienza e Fede”, eretto presso la Pontificia Università della Santa Croce di Roma, bandisce in favore dei suoi iscritti, con un'età inferiore ai 35 anni, un concorso per l’assegnazione di un premio speciale di € 1000 (mille Euro) al miglior elaborato interdisciplinare pervenuto, presentato sotto la forma di articolo scritto, in lingua italiana o inglese.
Per concorrere all’assegnazione del premio corrispondente all’anno 2015, l’elaborato presentato dovrà vertere su un contenuto collegato con il tema del IX Workshop: “Spazio, Tempo e Rappresentazioni del mondo: trasformazioni culturali dei nostri sistemi di riferimento a 100 anni dalla Relatività generale di Albert Einstein”, che si terrà a Roma nei giorni 28-29 maggio 2016. 

In merito all’anniversario einsteniano si possono discutere, ad es., argomenti quali:

– Temi riguardanti la filosofia del tempo

– Riflessioni filosofiche, o anche letterarie e artistiche, circa il nostro modo di percepire lo spazio e il tempo

– Riflessioni filosofiche, o anche letterarie e artistiche, circa la trasformazione storica dei nostri sistemi di riferimento culturali

– Temi storici legati alla ricezione della Teoria della relatività negli ambienti scientifici, filosofici o culturali

– Aspetti biografici relativi alla vita, al pensiero o alla visione del mondo di Albert Einstein (1879-1955)

– Questioni biografiche relative ad altri personaggi in rapporto con le teorie della Relatività (speciale e generale)

– Luoghi comuni, presenti nella didattica o nella divulgazione scientifica, circa l’influsso della teoria della Relatività sui rapporti fra scienza, filosofia e religione

– Esposizione del contenuto di un libro, in rapporto con le teorie della Relatività (generale e speciale), la cui lettura è risultata particolarmente suggerente

Scarica il bando del concorso

30 aprile 2016

Il Centro Universitario Cattolico (CUC) indice il nuovo bando per l'assegnazione di Borse di Studio relative all'anno accademico 2016/17. La scadenza per presentare la domanda è il 30 aprile 2016. Il CUC mira ad aiutare giovani laici aspiranti alla carriera universitaria nel conseguimento della necessaria preparazione scientifica e a tale scopo mette a disposizione 16 borse di studio per l'anno 2016-17. L'importo di ciascuna borsa è di € 6.000, al lordo delle imposizioni fiscali previste dalla legge.

La borsa di studio viene assegnata su progetto triennale ed è sottoposta a verifica annuale da parte del Comitato Docenti, che può proporne la revoca al Presidente. A conclusione della ricerca, il borsista dovrà produrre un sintetico articolo scientifico, rispetto al quale il CUC non assume alcun impegno di pubblicazione.
Possono presentare domanda tutti i laici (con esclusione di candidati agli ordini sacri, novizi e membri di Istituti di vita consacrata): in possesso di un diploma di laurea di secondo livello (o quadriennale/quinquennale del vecchio ordinamento), conseguito presso una Università italiana entro l’anno accademico 2014/2015 e con valutazione non inferiore a 104/110.

Scarica il bando di partecipazione

Scarica la scheda per la candidatura

Per onorare la memoria del Professor Ettore Pancini, la Società Italiana di Fisica, grazie al contributo del Dottor Roberto Mazzola, attribuisce ogni anno una borsa di Euro 5.000,00 (euro cinquemila) destinata a un giovane ricercatore che abbia ottenuto un risultato significativo nell'ambito delle sue ricerche sperimentali in Fisica Nucleare o Subnucleare.

Le norme di partecipazione al Concorso per l'anno 2016 sono le seguenti: 1.Sono ammessi al Concorso i Soci della Società Italiana di Fisica che abbiano fatto pervenire la quota sociale per l'anno 2016 entro il 15 giugno 2016 (*), laureati in Fisica (laurea specialistica/magistrale) e di età non superiore ai 35 anni.

2.La domanda di ammissione al Concorso, recante le generalità e il recapito del concorrente, deve essere effettuata per le vie telematiche utilizzando l'apposito modulo scaricabile da questa pagina. Ogni domanda completa della relativa documentazione dovrà pervenire per posta elettronica all'indirizzo borsa.pancini@sif.it entro il 15 giugno 2016.

3. Alla domanda i candidati dovranno allegare: 1. il curriculum vitæ et studiorum; 2. una breve relazione scientifica illustrante l'attività di ricerca svolta; 3. l'elenco delle pubblicazioni; 4. ogni altro documento ritenuto utile ai fini del Concorso.

4.Il candidato dovrà fornire a corredo della domanda almeno una lettera di presentazione (non più di 300 parole) secondo le seguenti modalità: il referee, di Istituzione diversa da quella di appartenenza del candidato, invierà la lettera in formato .pdf per posta elettronica all'indirizzo borsa.pancini@sif.it entro il 15 giugno 2016 indicando nell'oggetto "Borsa Pancini - nome e cognome del candidato".

5.Il ritardo nella presentazione o nell'arrivo della domanda con la relativa documentazione, qualunque ne sia la causa, anche non imputabile al candidato, comporterà l'inammissibilità dell'aspirante al concorso.

6. Il vincitore sarà scelto da una Commissione scientifica nominata dal Consiglio di Presidenza della SIF. Il giudizio della Commissione è insindacabile.

7. La borsa verrà conferita in occasione del prossimo 102° Congresso Nazionale della Società Italiana di Fisica che si terrà a Padova, 26-30 Settembre.

(*) Eccetto per i Soci Invitati.

Infomazioni:

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata della Società Italiana di Fisica.

30 gennaio 2016

La Cattedra Marco Arosio di Alti Studi Medievali bandisce l’edizione 2015 del Premio Marco Arosio.
Presso la Facoltà di Filosofia dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma è stata istituita nel 2010 la Cattedra Marco Arosio di Alti Studi Medievali, per ricordare la figura dello studioso Marco Arosio († 2009). Tra le diverse iniziative promosse dalla Cattedra, è stato istituito dal 2011 il Premio Marco Arosio

I contenuti delle opere in concorso ricorderanno gli interessi e le ricerche del compianto studioso, dovranno perciò vertere su istanze filosofiche e teologiche legate al periodo medievale (sec. V- XV) in chiave storica. Il contributo e la domanda di partecipazione, debitamente compilata, devono essere spediti all'Ateneo o essere consegnati a mano entro il 30 gennaio 2016.
La cerimonia di premiazione si svolgerà a Roma, presso l’Ateneo, l'8 aprile 2016 e al vincitore verrà assegnato un premio di € 2.000,00 (duemila/00) e il contributo, nel caso in cui sia inedito, verrà pubblicato a cura dell’Ateneo.
L’organizzazione del Premio è coordinata dal Prof. Marco Martorana, membro del Comitato esecutivo della Cattedra Marco Arosio di Alti Studi Medievali.

Visualizza il bando

Scarica la domanda di partecipazione

2016

Il progrmma CIMO mette a disposizione borse di studio della durata da 3 a 12 mesi per effettuare studi post-laurea, ricerche e insegnamento in istituzioni accademiche finlandesi di livello universitario e post-universitario o in istituti pubblici di ricerca.

Scadenza domanda:

Non c’è una scadenza fissa per la presentazione della domanda per il programma CIMO Fellowship. La domanda deve però essere presentata almeno 5 mesi prima del periodo in cui si intende fruire della borsa di studio

Chi può concorrere:

Candidati in possesso di laurea specialistica che intendano proseguire gli studi come “visiting students” o partecipare ad un progetto di ricerca oppure insegnare in istituzioni accademiche finlandesi di livello universitario e post-universitario o in istituti pubblici di ricerca. Verrà data priorità a studi di dottorato. 

Limite di età:

Senza limite

Importo della borsa di studio:

Da 900 a 1200 € mensili.

Informazioni:

Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale del programma CIMO

31 dicembre 2015

I quattro Premi, di € 25.000 ciascuno (al lordo dell’imposizione fiscale), sono destinati per il 2016: - uno alla Matematica; - uno all’Astronomia; - uno alla Fisica e Chimica; - uno alle Geoscienze. I Premi sono assegnati senza concorso in seguito a segnalazioni dei Soci Lincei e dei Presidenti delle maggiori Accademie italiane e straniere.

Scadenza 31 dicembre 2015

Scarica il bando

31 dicembre 2015

La Fondazione «Dott. Giuseppe Borgia», annessa all’Accademia Nazionale dei Lincei, bandisce un concorso a un Premio per le Scienze biologiche, di € 10.000 (al lordo dell’imposizione fiscale). Possono concorrere al Premio cittadini italiani che non abbiano superato il giorno del compimento del trentacinquesimo anno di età alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande. E' escluso qualsiasi beneficio di elevazione dei limiti di età.

Scarica il bando

31 dicembre 2015

Si assegnano Cinque Premi “Antonio Feltrinelli”: un Premio Internazionale per la 
Matematica; quattro Premi, riservati a cittadini italiani, uno per l’Astronomia, uno per la Chimica e Fisica, uno per le Geoscienze, uno per le Scienze biologiche.
Scopo del Fondo Antonio Feltrinelli è di conferire premi nazionali o internazionali a persone che si siano rese
illustri nelle scienze e nelle arti, esclusi i Soci dell’Accademia dei Lincei. Con i premi internazionali possono essere
egualmente onorati italiani e stranieri. I premi vengono avvicendati annualmente col seguente ordine:
- Scienze morali e storiche;
- Scienze fisiche, matematiche e naturali;
- Lettere;
- Arti;
- Medicina.


Scarica il bando

Announcement

Pagine